Attrezzi base

Il numero di attrezzi per bonsai sembrerà sconcertante. Negli anni, molti di questi attrezzi sono nati da esigenze specifiche e, sebbene inizialmente possano sembrare superflui, è comunque utile conoscerne i i vari tipi e l'impiego.

La maggior parte degli utensili per bonsai è prodotta in Giappone ma questi sono ormai facilmente reperibili in quasi tutti i paesi del mondo. Ve ne sono alcuni che potrete sostituire con utensili  domestici.

Attrezzi per filo metallico. Le pinze  nell'illustrazione hanno una duplice funzione: vengono impiegate per accorciare o tagliare i fili di rame e anche per la creazione di "Jin" ( tecnica di trattamento del legno morto del bonsai)

 

Utensili a motore. A volte si rende necessario l'impiego di attrezzi pesanti a motore. Gli utensili qui illustrati sono molto utili e versatili. Un seghetto alternativo taglia facilmente radici, tronchi e rami più duri, anche dove lo spazio è minimo. Un trapano è un ottimo attrezzo,molto preciso per scavare il legno.Una lima rotante con 
braccio flessibile è usata per rifinire le incisioni fatte dal trapano e può essere impiegata al posto di questo su piante più piccole.

Kit di utensili base. Benché generalmente, gli utensili vengono venduti separatamente, è possibile trovare delle selezioni vendute in kit. L'esempio in figura comprende due indispensabili attrezzi per la potatura, forbici, cesoie per la cimatura, una tronchesina concava per rami e una tronchesina per filo metallico. Esistono anche kit più completi, ma molti bonsaisti preferiscono acquistare una borsa porta attrezzi vuota e crearsi una selezione personale di utensili.

 

Uncino per radici. Adoperare l'uncino con movimenti a rastrello per districare le radici attorcigliate alla periferica della zolla.                

 Tenaglie